PRONTO SOCCORSO
fine settimana & giorni festivi
dalle ore 12,00 alle ore 15,30
mobile +39 335 7820187

Chirurgia ossea ricostruttiva

Chirurgia ossea ricostruttiva

I tessuti duri (ossa) della regione orale possono essere soggetti ad atrofia per vari motivi (atrofia fisiologica, infiammazioni, traumi,…) ed essere insufficienti per l'inserzione di impianti dentali. In questi casi è necessario un aumento del volume dell'osso alveolare.

In relazione al volume mancante ed alla regione deficitaria la ricostruzione viene effettuata dopo un prelievo di osso autologo, cioè del paziente stesso (p. es. dalla mandibola), oppure usando materiali sostitutivi di derivazione sintetica, che nel corso di 6-8 mesi vengono rimpiazzati da osso proprio, consentendo in un secondo momento l'inserzione di impianti dentali. In caso di atrofia moderata, la ricostruzione ossea può essere condotta simultaneamente con l’inserzione di impianti, riducendo così i tempi di guarigione.